La degustazione del vino – Analisi olfattiva

x1

Con l’esame olfattivo del vino andiamo a valutare la profumazione di un vino, analizzandone l’intensità, la complessità (ossia il numero di distinti riconoscimenti olfattivi) e la qualità, la piacevolezza e l’armonia dei profumi del vino.

L’intensità olfattiva si valuta avvicinando lentamente il calice al naso, quanto prima il profumo del vino colpisce le nostre mucose nasali, tanto più quel vino sarà intenso. Altra cosa è la complessità di questi aromi, infatti per complessità si intende il numero distinto di diversi profumi che riusciamo a cogliere nel vino, tante più ne distingueremo, tanto più il vino sarà complesso.
In ultimo andremo a valutare la qualità olfattiva del vino. Per farlo dovremo tenere conto di diversi fattori, prima di tutto quanto siano piacevoli gli aromi che abbiamo riconosciuto, poi di quanto siano distinguibili e in armonia tra loro. 

Per distinguere i profumi bisogna andare a cercare nella nostra memoria il bagaglio di ricordi olfattivi, e riuscire a riconoscerli all’interno del calice che stiamo analizzando.
Generalmente i riconoscimenti olfattivi dei vini appartengono a diverse categorie di profumi, abbiamo i profumi floreali, fruttati, erbacei (o vegetali, riconducibili e odori di erbe aromatiche, fieno, foglie eccetera), minerali (riconducibili a odori di roccia, gesso, sabbia…), speziati, balsamici (come i profumi di mentolo, eucalipto, ginepro…) ed eterei (smalto, ceralacca, idrocarburi…).

In generale un vino complesso dal punto di vista olfattivo ha maggiori probabilità di essere anche fine ed armonico, dal momento che il suo profilo olfattivo proverrà dalla fusione di molti profumi in un unico bouquet. Al contrario un vino più semplice e molto netto nel suo profilo olfattivo potrà più facilmente cadere vittima di una o più componenti che rischiano di comprometterne il profilo olfattivo. 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest