Quanto tempo possiamo conservare un vino una volta aperto?

Quante volte ci capita di aver voglia di un calice di vino e di rinunciare per paura di buttare l’intera bottiglia
nel giro di qualche giorno?
Vediamo quanto tempo possiamo conservare i nostri vini, anche una volta aperti, e qual è il metodo di
conservazione ottimale.
Già subito dopo l’apertura, infatti, il contatto del vino con l’aria provoca delle reazioni ossidative che,
inesorabilmente, andranno a modificare i profumi ed il sapore del vino.
Bisogna dire che inizialmente il fenomeno ossidativo è migliorativo, infatti – soprattutto nei casi di vini da
lungo invecchiamento o affinamento in bottiglia – riporta il vino in condizioni di “equilibrio” con l’ambiente.
Man mano che passa il tempo, però, l’ossidazione comincia a modificare in maniera negativa il nostro vino,
provocando spunti poco piacevoli sia all’olfatto che al gusto.
Nel caso dei vini frizzanti e spumanti, man mano che passa il tempo, tende ad evaporare l’anidride
carbonica, in più, con il passare del tempo, le sostanze aromatiche tendono a svanire e il riscaldamento e
l’ossigenazione possono portare ad un aumento dell’acidità nel vino (spunti acetici).
In linea generale si può dire che un vino bianco migliora per il primo paio d’ore dopo l’apertura, ma dopo 24
ore inizia a deperire andando incontro a note ossidative e spunti acetici; un vino rosso giovane ha un
comportamento simile ai bianchi, con la differenza che resistono meglio e fino a 48 ore dall’apertura; un
vino rosso strutturato o un vino passito ha un tempo di evoluzione più lungo e tende a cambiare,
migliorandosi e liberando profumi inizialmente non percettibili anche oltre le 48 ore dall’apertura.
La chiusura delle bottiglie stappate con tappi ermetici, meglio ancora se sotto vuoto o sotto gas inerte,
prolunga sicuramente la durata del vino.
Per gli spumanti si può ricorrere al tappo stopper che evita l’evaporazione dell’anidride carbonica e aiuta a
mantenere freschezza e profumi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest